Ultima modifica: 24 Ottobre 2017
CTS/CTI Monza e Brianza > Archivio notizie > IX Giornata Nazionale AVO

IX Giornata Nazionale AVO

Sabato 21 Ottobre 2017 – ore 20,45 – Auditorium “E.Pogliani” – Ospedale Nuovo S. Gerardo – Monza – Concerto dell’orchestra “AllegroModerato”

Sabato 21 ottobre ore 20.45

presso il nuovo Auditorium “E. Pogliani”

Ospedale Nuovo San Gerardo di Monza – via Pergolesi 33

“Il senso della vita” Orchestra AllegroModerato in concerto per la IX Giornata Nazionale AVO, Associazione Volontari Ospedalieri Onlus, con il patrocinio del Comune di Monza.

Ingresso libero

Locandina

L’AVO, Associazione Volontari ospedalieri, fondata a Milano nel 1975 dal Professor Erminio Longhini, oggi conta 246 sedi che operano in oltre quattrocento ospedali e altre strutture di ricovero, diffuse su tutto il territorio nazionale. Ogni anno i 25.000 volontari prestano 3.000.000 di ore di servizio gratuito per assicurare una presenza amichevole accanto ai malati, offrendo loro, durante la degenza, calore umano, dialogo, aiuto per lottare contro la sofferenza e l’isolamento. Ai volontari più anziani ed esperti si affiancano le nuove leve formate nei Gruppi AVO giovani: un vivaio di risorse buone, fondamentali per assicurare all’AVO continuità e innovazione.
A Monza, l’AVO ha iniziato la sua attività nel 1981, inizialmente nei reparti di Geriatria e Medicina, estendendo poi la sua presenza in tutti i reparti e nelle Case di Riposo.
Trentasei anni sono tanti: da allora, più di 3000 volontari hanno dedicato, ed ancora dedicano, parte del loro tempo alla vicinanza a malati ed anziani. Avo-Monza organizza ogni anno un Corso di Formazione per preparare i nuovi volontari, che saranno sostenuti nel loro inserimento da volontari esperti.
 
AllegroModerato è un’Orchestra sinfonica di cinquanta elementi composta da musicisti con disagio psichico, mentale e fisico e da musicisti professionisti.
L’Orchestra è il punto di arrivo dell’impegno degli allievi nei corsi individuali e di gruppo, e i risultati che consente di ottenere sono importanti. Suonando insieme, infatti, gli allievi con difficoltà possono realizzare la soddisfazione di mettere in pratica le conoscenze musicali acquisite nei corsi Orchestrali di Strumento e Musica da Camera, e partecipare al risultato condiviso, sperimentando forme di cooperazione, attenzione, reciprocità, in modo responsabile e apprezzato. Un successo, anche in termini di padronanza di sé e di risultati comunicativi, che spesso sorprende chi ascolta e che va al di là di ogni aspettativa.