Ultima modifica: 21 Febbraio 2020

OSSERVO e CONFRONTO, GIOCO e TRASFORMO

Uno strumento di potenziamento metacognitivo – Fabbrica dei segni

Autore: Gruppo ricerca-azione POTENZIAMENTO METACOGNITIVO del CTI (Centro Territoriale Inclusione) Monza e Brianza CENTRO (Rosamaria Anselmi, Monica Artesani, Elena Banfi, Miriam Orlando, Barbara Porro, Manuela Rossi, Manuela Vaghi, Francesca Vincenzi)
Illustratore: Giulia Bucella
Editore: Fabbrica dei Segni Editore
Anno: 2020
Numero di pagine: DOCENTI 139 – ALUNNI 118
Età: da 5 a 11 anni
Tematica: Didattica metacognitiva

Il libro propone un percorso metacognitivo finalizzato al supporto delle funzioni cognitive sottese agli apprendimenti.
Il testo è diviso in due parti: Manuale Docenti e Manuale Alunni (fotocopiabile).
È ispirato alla teoria metacognitiva di Feuerstein.
Molteplici le proposte operative: analisi di immagini realizzate con una grafica lineare e di facile lettura, domande aperte e a scelta multipla, “cloze” che opera verificando la padronanza di tutte quelle skill che sono parte essenziale dell’abilità di comprendere un testo scritto.
Attraverso il confronto di situazioni assurde finemente predisposte, i ragazzi sono accompagnati in un percorso entusiasmante interessante che intende essere un primo passo per implementare funzioni cognitive e strategie risolutive di alcune situazioni.
Questo testo favorisce la scoperta che circostanze poco logiche o che escono dai paradigmi di ciò che ci si aspetta, sono spesso analizzabili e risolvibili tramite un pensiero divergente anche rispetto al contesto quotidiano.
Sono occasioni preziose per non dare nulla per scontato, per diventare flessibili, per analizzare i dati con ordine e per rielaborarli, per ridurre l’impulsività nel dare risposta o nel giudicare, per ascoltare le motivazioni di chi “vede la situazione in modo diverso”.
“Alice nel Paese delle Meraviglie” di Lewis Carroll si collega perfettamente alle attività e alla teoria metacognitiva nella sua specificità di scoprire e risolvere situazioni paradossali. Per questo motivo è stato scelto come “Fil rouge” che collega i capitoli e li rende ancora più accattivanti.

I proventi e i diritti d’autore saranno devoluti in beneficenza

QUALCOSA SUGLI AUTORI
Il gruppo “potenziamento metacognitivo” del CTI Monza CENTRO è composto da docenti di alcuni istituti scolastici del territorio.
Si ispira alla teoria metacognitiva che crede fermamente che il cervello dell’uomo sia plastico a tutte le età, come da alcuni anni le neuroscienze hanno dimostrato, avallando scientificamente le relative teorie e metodologie.
Da dieci anni svolge attività, anche in rete con esperti di metacognizione, quali:
• autoaggiornamento
• organizzazione di corsi di formazione
• ricerca di materiali didattici alternativi a quelli tradizionali
• ricerca e sperimentazione di metodologie metacognitive
• archivio consultabile a richiesta
• Valutazione Dinamica del Potenziale di Apprendimento di alunni e studenti

CONTATTI
Mail: cti.monzabrianzacentro@gmail.com
Sito: cts.ctimonzabrianza.it/cti/